Scuola dell'agrivillaggio e della decrescita felice

Ponti di fiducia

Nuovi acquirenti per le aziende, "nuove" aziende per i Gruppi di Acquisto Solidale

Il mondo si cambia con il lavoro di chi produce in modo giusto e di chi compra in modo consapevole

Cominciamo a cambiarlo subito, senza aspettare politici o amministratori, Sabato 16 Novembre 2013 all'Agrivillaggio!

Questa l'anteprima della giornata con Giordano Mancini, direttore della Scuola, che ne spiega le finalità:

La giornata è gratuita per i rappresentanti dei Gruppi d'Acquisto Solidale partecipano gratuitamente (escluso un rimborso spese per il pranzo pari a 20€), mentre è a pagamento per i rappresentanti delle Aziende selezionate.


I NOSTRI DOCENTI (laboratorio con i Gruppi d'Acquisto Solidali)


Gigi Perinello
conosce da anni l'esperienza dei GAS sulla propria pelle e li promuove quotidianamente con la sua attività.

Eleonora Moretti
Ingegnere navale, dal 2005 si interessa con passione di nuovi stili di vita, modelli alternativi di economia, consumo critico, risparmio energetico, uso delle fonti di energia rinnovabili, sperimentando il cambiamento nella propria vita, un passo alla volta. Nel mondo dei Gruppi di Acquisto Solidale ha trovato degli ottimi compagni di cammino.

I NOSTRI DOCENTI (laboratorio con imprenditori, pmi e artigiani)


Maurizio Pallante
è fondatore del Movimento della Decrescita Felice, autore e ricercatore dei temi della nuova economia

Giordano Mancini
è Direttore della Scuola dell'Agrivillaggio e della Decrescita Felice e si occupa da anni di consulenza aziendale per la riconversione ecologica dei processi produttivi


PER CHI COMPRA:
COME SCEGLIERE I PRODOTTI NON ALIMENTARI?

Già oggi milioni di persone acquistano scegliendo in modo critico e consapevole dando corpo allo slogan “votiamo col portafoglio”. I GAS in particolare, riescono ad incidere e a portare il cambiamento sul loro territorio, dove il rapporto con i produttori è diretto, ma ci si limita ai prodotti alimentari, per la pulizia della persona e della casa o al massimo per l’abbigliamento.

Per i prodotti non disponibili sul territorio, quelli tecnologici, l'energia, la casa, ecc. è difficile creare gruppo e conseguire informazioni specializzate. Siamo di fronte a una difficoltà a far incontrare la domanda consapevole e l'offerta "giusta". E occorre andare oltre la retorica del prodotto "naturale", "tutto bio", "ecologico", "olistico" ecc. che droga la comunicazione di questi tempi.

PER CHI VENDE:
COME FARE PER ADATTARE I PROPRI PRODOTTI ALLE ESIGENZE DEGLI ACQUIRENTI CONSAPEVOLI?

Ponti di fiducia permette da un lato ai produttori di capire come migliorare i propri prodotti in modo da includere le necessità degli utenti consapevoli, dall'altro permette ai potenziali interessati di dialogare in modo serio con un produttore di un bene anche tecnicamente complesso. Il metodo ha alla base una matrice che coinvolge l'impatto di una produzione su

  1. persone, in termini di salute e di nocività
  2. Ambiente, in termini di impatto globale, produzione dei rifiuti e consumo di risorse e di energia
  3. Comunità, in termini di etica e di impatto sociale
  4. trasparenza e qualità, in termini di mantenimento della “promessa” di un prodotto o di un servizio
  5. convenienza economica per chi acquista e per chi vende, in termini di “prezzo giusto” rispetto ai punti citati


COME FAR INCONTRARE LE AZIENDE NUOVE CON I CONSUMATORI CONSAPEVOLI SULLA BASE DI QUESTI CRITERI?

Lo faremo con il primo laboratorio di Ponti di Fiducia che si svolgerà Sabato 16 Novembre all'Agrivillaggio di Parma.

Lo scopo del laboratorio

Lo scopo del laboratorio, che per sua natura prevede una parte teorica ed una parte di esercitazione pratica, si svilupperà per la maggior parte della giornata in parallelo. In un'aula sarà riservata agli imprenditori artigiani e di pmi, mentre un'altra agli utenti critici e consapevoli. Per questo primo laboratorio, questi ultimi saranno costituiti da rappresentanti di Gruppi di Acquisto Solidale, in modo che possano poi riportare quanto hanno appreso all’interno del loro gruppo affinché si possa condividere le informazioni acquisite. Nella parte finale della giornata si formeranno invece gruppi misti ed inizieranno le esercitazioni. Diventerà così possibile far parlare i produttori con i rappresentanti dei Gruppi di Acquisto con beneficio di entrambi.

Nota Bene
Lo scopo ovviamente non è quello di vendere ed acquistare alla fine del workshop, ma di imparare a farlo in maniera critica e condivisa con il proprio gruppo di acquisto.

Logistica e orari
Il laboratorio si terrà il 16 novembre 2013 presso l’Agrivillaggio in
via Roma, 75 - Vicofertile (PR)  Tel. 0521 – 672072

Inizio lavori mattino ore 9,30  -  pausa pranzo buffet ore 13  -  ripresa pomeriggio ore 14 -  fine lavori ore 16,30



VOTIAMO COL PORTAFOGLIO!

Per iniziare a cambiare il mondo ora, uscendo dalla situazione che vede vittime le piccole e medie imprese, gli artigiani e le persone, occorre unire le forze e gli interessi delle parti. Bisogna costruire uno, due, mille ponti di fiducia che colleghino chi produce beni utili e necessari con chi ne ha bisogno. La distinzione fra produttore e consumatore è destinata a sparire nell'economia emergente in cui i protagonisti sono i “coproduttori”.


Per ricevere il programma dettagliato della giornata sia per i gruppi d'acquisto sia per le aziende, inclusa la scheda di adesione e gli sconti compila questo modulo qui sotto. Riceverai, inoltre, la TABELLA DEI BENI E DELLE MERCI alla base del metodo Ponti di Fiducia. Una tabella che ti aiuterà a orientarti nel nuovo mercato dei beni utili (che esiste già!).

RICHIEDI QUI IL PROGRAMMA DETTAGLIATO E TUTTE LE INFORMAZIONI PER PARTECIPARE!
Ti invieremo inoltre anche la tabella dei beni e delle merci alla base del metodo Ponti di fiducia.

Nome *

Qual è il prodotto per te più
importante da produrre o
acquistare in questo momento?