Scuola dell'agrivillaggio e della decrescita felice

I nostri corsi per le imprese

La nostra Scuola per le imprese

E DA NOVEMBRE I NOSTRI CORSI ONLINE: SENZA MUOVERSI DAL PROPRIO UFFICIO!

Da martedì 5 novembre 2013, e con cadenza settimanale, si terranno 7 seminari on line (webinar) dedicati alle pmi e agli artigiani con informazioni preziose, chiare e veloci sui finanziamenti europei Horizon 20 - 20, sull'eco-design, sull'analisi dell'impatto ambientale del prodotto ed altro ancora.



Come può la Decrescita Felice aiutare le imprese?

Molti confondono la Decrescita Felice con la recessione, che essendo una diminuzione generalizzata e non qualitativa di ogni attività economica, non può che essere “infelice”! In realtà il Movimento nasce proprio per gestire l’inevitabile fine del consumismo, previsto con largo anticipo dal fondatore Maurizio Pallante. Decrescita Felice dispone di un Comitato Scientifico e di molte persone competenti che lavorano a soluzioni innovative per affrontare questo passaggio storico. Il consumismo è nato negli USA nel 1949 per mantenere “in tiro” la loro poderosa economia una volta terminato il consumo di guerra. Non va confuso con il capitalismo, pre esistente, rispetto al consumismo e tantomeno con l’economia di mercato, condizione auspicata ma ancora non conseguita. Poi il modello è stato esportato e adesso è dominante in tutto il mondo industrializzato. La crescita infinita del P.I.L. è strettamente legata alla possibilità di consumare senza limiti, ma è un modello che si sta esaurendo perché non c’è abbastanza biosfera per permettere a tutti gli abitanti del pianeta di viverlo come negli USA o come da noi. Non c’è più energia a basso costo, non c’è più la possibilità di fare debito e infine sempre più persone si accorgono che il consumismo è una fregatura. “Lavoriamo molto per poter comperare cose che ci fanno male e per fare impressione a persone delle quali non ci importa nulla” è una azzeccata sintesi di Tim Jackson, che ha scritto il libro “Prosperità senza crescita”.

Produrre beni utili con tecnologie innovative

La Scuola ADF, oramai in buona compagnia, propone l’ abbandono del PIL come riferimento di benessere, per mettere al centro la persona e le sue esigenze. E questo non significa tornare indietro, anzi il contrario! La decrescita è felice quando possiamo continuare ad avere i beni che ci servono sprecando meno e averli per tutti. Se ad esempio il bene è lo spostarsi in libertà, non vogliamo lasciare l’auto e tornare al biroccio, ma avere auto che viaggiano piene, con logica e senza giri a vuoto e che fanno un centinaio di km con un litro di carburante. Se il bene è una casa calda, vogliamo ottenerlo con 3 litri di metano al metro quadro per inverno (classe “A”) invece che con 20 metri cubi (classe “G”). Per questo servono tecnologie innovative ed imprese in grado di produrle. Per questo ci occorre uno sviluppo ed una crescita selettiva di aziende in grado di comprendere il cambiamento ed incontrare un nuovo tipo di cliente che già vive il cambiamento. Si tratta di un acquirente critico e consapevole che ha già abbandonato il consumismo a favore dell’acquisto ragionato di merce utile a soddisfare i suoi bisogni, senza nuocere all’ambiente e alle generazioni future. La Scuola ADF fornisce informazioni e strumenti per consentire alle aziende di incontrare il suo “nuovo cliente”.



Come sono strutturati i seminari online?

Ogni settimana, di martedì, alle ore 16 si tiene un seminario di alta qualità realizzato via Internet (web seminar, ovvero webinar) della durata di circa un'ora e mezza. Il webinar può essere seguito da una o più persone dall’azienda o anche da casa. Basta avere un computer ed una connessione ad Internet. Chi segue in diretta può fare domande in chat e i docenti risponderanno. Chi non può seguire in diretta ha a disposizione la registrazione del webinar. Nella settimana successiva, ogni imprenditore, o suo collaboratore, ha a disposizione una seduta di mezz'ora via Skype, compresa nel prezzo, per far domande personalizzate sul tema trattato.

Quanto costano, ci sono sconti?

Ogni webinar acquistato singolarmente costa 50€+iva compresa la successiva consulenza via Skype. Per chi acquista l’intero pacchetto di webinar che si svolgerà da novembre a dicembre 2013, sono 7 in tutto, il prezzo è di 300€+iva anzichè di 350€+iva.

Chi acquista l’intero pacchetto di webinar entro il 30 ottobre 2013 avrà incluso nel prezzo la partecipazione gratuita al seminario residenziale “Ponti di fiducia” che si terrà il 16 novembre all'Agrivillaggio di Parma. Fino al 4 novembre l'iscrizione al primo ciclo di 7 webinar che inizierà il 6 novembre costa 300€+iva, dopo il 4 novembre il prezzo sarà di 350 € + iva

Vuoi approfondire? Scrivici o chiamaci

Se desideri più informazioni o vuoi capire come i nostri corsi possono essere adatti alla tua organizzazione scrivi a scuola@agrivillaggio.com oppure chiama il 335-5889401.

Quali sono gli argomenti delle lezioni?

Mercoledì 16 ottobre, ore 16 online
Produrre bene e trovare nuovi mercati con la decrescita felice Webinar gratuito di presentazione della Scuola ADF e dei seminari per le imprese
(con Maurizio Pallante e Giordano Mancini).

Martedì 5 novembre, ore 16 online
Presentazione della metodologia “Ponti di Fiducia”
Webinar su come comprendere e affrontare i nuovi mercati domestici in crescita, dove i Gruppi di Acquisto Solidale e gli acquirenti consapevoli stanno rapidamente sostituendo i consumatori passivi (con Giordano Mancini e Mauro Sandrini)

Martedì 12 novembre, ore 16 online
FINANZIAMENTI EUROPEI: il nuovo programma Horizon 2020, misure a favore dell'ambiente e strumenti per le PMI
Webinar per capire come fare per accedere ai finanziamenti e le prospettive per pmi e artigiani nel  nuovo programma Horizon 20–20 che si avvierà nel gennaio 2014
(con Paolo Neri di Warrant e Giordano Mancini)

Sabato 16 novembre, ore 9 e 30 a Parma (solo residenziale)
Ponti di Fiducia
Laboratorio con imprese, professionisti, artigiani e rappresentanti dei Gruppi di Acquisto Solidale
(Con Maurizio Pallante, Giordano Mancini, Gigi Perinello ed Eleonora Moretti)

Martedì 19 novembre, ore 16 online
Innovare con prodotti ecologici “veri” (no green Washing) Webinar per capire come si calcola il vero impatto ambientale di un prodotto o servizio con il Life Cycle Assessment (LCA): le soluzioni per le PMI e gli artigiani
(con Giuseppe Vignali, Università di Parma e Giordano Mancini)

Martedì 26 novembre, ore 16 online  (LEZIONE RINVIATA PER RAGIONI TECNICHE)
La nuova distribuzione che salva la piccola impresa manifatturiera e l’ambiente
Webinar su come creare nuove forme di rete commerciale superando gli attuali modelli in crisi che vedono i grandi marchi strangolare i terzisti o delocalizzare, per continuare a vendere
(con Gigi Perinello di Ragioniamo con i Piedi e Giordano Mancini)

Martedì 3 dicembre, ore 16 online
Nuovi mercati per le aziende green con l’Agrivillaggio
Webinar sui prodotti, gli impianti, le tecnologie e le varie forniture necessarie alla realizzazione degli agrivillaggi nelle aree periurbane delle città
(con Giovanni Leoni e Giordano Mancini)

Martedì 10 dicembre, ore 16 online
Aziende dell'economia del bene comune
Webinar sull’esperienza di un migliaio di aziende bavaresi, austriache e italiane che si sono associate e seguono un metodo innovativo di autovalutazione per cambiare l’economia nel pieno rispetto del pianeta e delle persone
(con Gunter Reifer di Terra Institute e Giordano Mancini)

Martedì 17 dicembre, ore 16 online
L’eco-design, la nuova frontiera dell’innovazione green Webinar sugli strumenti a disposizione della PMI e degli artigiani per realizzare a costi contenuti innovazione green di alta qualità
(con Lucia Pietroni dell’Università di Camerino e Giordano Mancini)